Dollaro in ottima salute

Negli Stati Uniti le aspettative per un rialzo dei tassi di interesse da parte della Fed a breve termine restano, riuscendo a far mantenere il Dollaro tonico nei confronti delle altre monete rivali.
La nostra moneta unica riesce a salire nei confronti del biglietto verde guadagnando circa lo 0,05% e nei confronti dello Yen dello 0,6% e tutto questo grazie all’intesa raggiunta fra l’Eurogruppo e la Grecia.

Infatti i Ministri Finanziari dell’Euro zona hanno dato il via libera ai nuovi aiuti finanziari ad Atene che ammontano a 11 miliardi di euro, aiuti che sono legati ad un obbligatoria Intesa per un alleggerimento del debito greco entro il 2018.

I dati macro americani non hanno avuto nessuna influenza sulla coppia monetaria, la preliminare stima della bilancia commerciale per il mese di aprile ha messo in evidenza un deficit di 59,38 miliardi di dollari e i prezzi mensili delle case hanno fatto registrare un incremento nel mese di marzo dello 0,9% rispetto al mese precedente.